1938-1940 Una questione di razza

A partire dal 1939, il noto periodico La Difesa della Razza come pure alcuni testi accademici in particolare di Medicina sociale hanno pubblicato saggi in riferimento alla pericolosità sociale degli “zingari” da considerarsi “uno sfavorevole apporto razziale alla genìa italica”. Gli articoli erano firmati dal giovane antropologo Guido Landra e da Renato Semizzi, ordinario di Medicina sociale a Trieste e firmatario del Manifesto della Razza.

Il 1940 si apriva con un articolo di Guido Landra, il giovane antropologo successivamente direttore dell’ufficio Demografia e  Razza presso il Ministero degli interni, che inseriva la “questione zingari” nell’ambito del meticciato, considerato come un pericolo a livello razziale. Il problema risultava di chiaro stampo razziale e l’assimilazione non poteva quindi rappresentare una soluzione percorribile. In quello stesso anno si apriva il progetto di campi di concentramento fascisti da riservare alla “questione zingari”.

 

Documenti:

Renato Semizzi- Gli zingari - Rassegna Clinica - 1939


Guido Landra- Il problema dei meticci in Europa - La difesa della razza-1940


Mario De Bagni - Gli zingari - La difesa della razza - 1940


Vincenzo De Agazio - Gli ultimi nomadi - La Difesa della Razza - 1940